1. al contenuto
  2. al menu principale
Contenuto

26.05.2022

Giornata di porte aperte nel giardino dell’hotel Masatsch

 
Il 20 maggio, l’hotel Masatsch della Lebenshilfe ha organizzato una giornata di porte aperte nel suo orto nella pittoresca Valle del Lavant, vicino a Caldaro.
In questo giardino vengono accompagnate persone con disabilità che lavorano all’hotel Masatsch sulla base di progetti di inclusione e si divertono a cogliere l’opportunità di essere attivi all’aria aperta. I frutti del loro lavoro finiscono nella cucina interna dell’hotel Masatsch e quindi nei piatti degli ospiti. Lo scopo di questa iniziativa era quello di invitare tutti i sostenitori del progetto e tutti i partner della cooperazione a una visita e di ringraziarli in questo modo per la loro collaborazione.

Federica Briguglio e Chiara Maule di Trento e Roberto Crivellari di Bolzano hanno partecipato alla visita per conto della compagnia assicurativa ITAS, che sostiene finanziariamente il progetto del giardino. Norbert Jageregger ha accettato l’invito a nome della scuola professionale Laimburg e Hartmann Zozin a nome degli agricoltori delle proprietà vicine. Toni Pernstich, che ha affittato il terreno alla Lebenshilfe, purtroppo non ha potuto partecipare. Samira Eccli e Leonidas Sarti, accompagnati dal collaboratore pedagogico Kurt Klotz, hanno guidato gli ospiti attraverso l’orto con una serie di descrizioni e spiegazioni. Nel frattempo, Stefan Harb, custode dell’hotel Masatsch, ha preparato la polenta in una ciotola di fuoco, che è stata poi servita con salsiccia, formaggio e insalata di cavolo. Il presidente della Lebenshilfe Hans Widmann, il membro del direttivo Josef Mahlknecht e il direttore Wolfgang Obwexer hanno ringraziato gli ospiti per il loro sostegno e hanno sottolineato l’importanza di progetti che aiutino il maggior numero possibile di persone con disabilità a inserirsi nel mondo del lavoro, chi prima chi dopo.
 

  indietro